Ville Urbane

Le Ville Urbane del quartiere Varesine-Porta Nuova a Milano rivisitano in chiave contemporanea il modello tradizionale delle ville milanesi, con ampi spazi aperti costituiti da terrazze, e giardini contornati da recinti di pietra ispirati a muri a secco tipici del paesaggio rurale. Gli interni degli edifici sono stati pensati ridefinendo gli standard della residenza urbana di pregio, dando la massima possibilità di personalizzazione ai fruitori finali. A livello planimetrico, l’affaccio su tutti i lati delle ville e l’utilizzo della pianta libera permettono grande flessibilità nella configurazione del layout degli spazi. Dall’esterno un unico muro di recinzione permette al complesso di relazionarsi coerentemente all’isolato, diminuendo a livello percettivo la distribuzione isolata delle singole ville e costituendo un fronte strada quasi continuo. Per questo incarico a Starching è stata affidata la realizzazione del progetto esecutivo di Villa 8 e Villa 9, che ha permesso di portare i due edifici finiti al rustico, al completamento architettonico e alla finiture di arredo degli spazi. I due complessi, divisi rispettivamente in 7 appartamenti su 4 piani fuori terra e 10 appartamenti su 5 piani fuori terra, sono stati progettati dallo studio di architettura M2P Associati.

Le metrature degli appartamenti presenti nei due edifici sono state ripensate in modo da soddisfare le necessità di un target di riferimento più ampio, vista la strategia commerciale scelta di destinare i due complessi alla locazione. La generazione di nuove aree calpestabili è stata compensata con lo svuotamento di una parete di facciata, così da ottenere una ripartizione ottimizzata della superficie totale, creando le condizioni desiderate per la risposta al mercato affittuario. Parte dei pacchetti di supporto alle pavimentazioni è stata rivista in un dialogo con consulenti e impresa, per soddisfare i vari requisiti del comparto sul mantenimento delle altezze di soffitti e infissi precedentemente stabilite. Per lo sviluppo del progetto esecutivo è stato trasposto il costruttivo in un modello Bim per condurre un’analisi degli impianti realizzati sul costruito e far emergere la presenza di possibili interferenze in modo da garantire una corretta esecuzione delle successive fasi di cantiere. Durante la gestione dell’incarico è stato possibile condividere il know-how necessario con l’impresa costruttrice. La direzione dei lavori della struttura shell&core dei due edifici ha richiesto la creazione di una connessione tra la realizzazione del rustico e il completamento delle opere architettoniche d’arredo, recuperando le informazioni rilevanti dal precedente processo.

Condividi questo progetto:

Ville Urbane

INFO

Milano
COIMA
2015-2018
Residenziale
M2P Associati
Redesco (Direzione lavori strutture)
SLP 2.085 mq
SLP complessiva di comparto 5.352 mq
3.500.000 €

 Servizi svolti

  • Redazione pratiche amministrative
  • Direzione lavori generale e strutture
  • Progettazione esecutiva integrata
  • Progettazione BIM

Mappa

Scopri gli altri progetti starching