Centro direzionale Parallelo

Il centro direzionale Parallelo è un edificio radicalmente in contrasto con i complessi dirigenziali di Milano: si sviluppa orizzontalmente su tre piani fuori terra sollevati a 12 metri dal suolo. Il progetto architettonico, curato dallo studio Mario Cucinella Architects, ha dato vita a una struttura inserita armoniosamente nel panorama circostante. E grazie alla configurazione orizzontale permette ai dipendenti di lavorare con la percezione di essere immersi nella vegetazione esterna. L’architettura reinterpreta la visione del centro direzionale, a partire dall’orientamento differente rispetto ai complessi che sviluppano gli uffici verticalmente. Lo sviluppo orizzontale permette anche di ottimizzare spostamenti negli ambienti di lavoro e interazione tra le persone, grazie alla vicinanza dei volumi con funzioni complementari e alla flessibilità nella distribuzione degli spazi interni.

Ogni piano misura circa 4mila mq e può accogliere 300 persone. La segmentazione in moduli sullo stesso o su più piani garantisce piena adattabilità alle diverse esigenze organizzative. L’edificio ospita le funzioni lavorative su una superficie commerciale totale di 14mila mq, corredata da tre meeting room sospese a sbalzo e una quarta a vetrate fluttuanti nel cielo. Sia in direzione verticale che orizzontale, gli spazi possono essere divisi e segmentati o, al contrario, accorpati in volumi maggiori. Una piazza privata, opposta al lato strada, ospita bar e ristorazione sui suoi 4.500 mq complessivi, creando uno spazio d’incontro riservato per dipendenti e ospiti. La piazza e il parco pubblico permettono grande continuità spaziale tra esterno ed interno dell’edificio, grazie all’integrazione tra gli elementi della struttura e quelli della città circostante, tra le facciate trasparenti e i terrazzi con i viali alberati e i percorsi pedonali.

L’originalità del concept ha fatto sì che lo sviluppo della progettazione integrata-esecutiva chiedesse come fondamentale prerogativa la forte integrazione tra le diverse discipline: tra il progetto edile, quello impiantistico e quello strutturale. Una delle peculiarità, ad esempio, è stata quella di creare un coordinamento per progettare i passaggi impiantistici (meccanici, elettrici e dei sistemi di supervisione Bms) all’interno della struttura a travi alveolari annegate nel controsoffitto. Un impianto di pannelli fotovoltaici e solari sul tetto produce il fabbisogno di energia elettrica per il periodo invernale, oltre a contribuire a gran parte della produzione di quella necessaria al raffrescamento estivo, in ottica di efficienza e sostenibilità. Caratteristiche tecniche della facciata, utilizzo di pompe di calore, configurazione volumetrica e orientamento della copertura fotovoltaica permettono all’edificio di generare annualmente 150mila Kwh. L’ottimizzazione degli spazi, l’uso di apposite soluzioni impiantistiche e l’integrazione del facility management nella struttura tagliano inoltre in modo consistente i costi di gestione del complesso, certificato in classe A.

Condividi questo progetto:

Centro direzionale Parallelo

INFO

Milano
BNP REPD
2008-2013
Terziario
MCA - Mario Cucinella Architects
Ariatta (impiantista)
C&P Engineering (strutturista)
Superficie Fondiaria 10.000 mq
Superficie Lorda di Pavimento 12.000 mq
27.000.000 €
CE SI Costruzioni

 Servizi svolti

  • Progettazione preliminare e definitiva strutture e impianti
  • Progettazione esecutiva integrata
  • Cost control e assistenza in fase di gara
  • Direzione Lavori Generale e Specialistica
  • Coordinamento sicurezza in progettazione ed esecuzione

Mappa

Scopri gli altri progetti starching